La storia di Bonivini

Bonivini nasce dalla passione per la viticoltura, portata avanti con entusiasmo e determinazione da Luigi Losi, farmacista di Pozzallo, che dopo aver trascorso l’infanzia a San Giovanni Valdarno, nella campagna toscana, in cui le viti si coltivavano per tradizione, 35 anni fa decise di acquistare i propri terreni in un’area a vocazione naturale, tra Noto e Pachino.

Grazie al terreno di famiglia i tre figli, Lando, Leonardo, Luca, coltivano la stessa dedizione e passione per la produzione vitivinicola: sin da piccoli amavano ammirare il lavoro dei contadini, respirare i profumi della terra, seguire con attenzione le fasi di crescita dell’uva fino a giungere a maturazione.

Da lì ebbe iniziò l’ammirevole percorso imprenditoriale dell’azienda, iniziato con una produzione limitata e solo per uso familiare per poi proseguire nel 2014 con la nascita del marchio Bonivini e l’espansione della produzione e della vendita.

Sin da piccoli amavano ammirare il lavoro dei contadini, respirare i profumi della terra, seguire con attenzione le fasi di crescita dell’uva fino a giungere a maturazione.

Ad oggi presente nel territorio del Val di Noto con una superficie vitata di 16 ettari, l’azienda gode di una fortunata posizione geografica e dal clima generoso che le consentono di produrre uva e vini di qualità.

Il controllo iniziale della quantità prodotta, mantenuta appositamente entro limiti prestabiliti, il sistema di coltivazione non intensivo, la raccolta a mano come si faceva un tempo, il rispetto di determinati standard qualitativi in ogni fase della lavorazione, consentono inoltre di ottenere in modo naturale un vino di alto livello, un Nero d’Avola consistente e gradevole al palato, nelle due versioni Eloro DOC e Noto DOC.